Le sculture della campagna Woodvetia.

Come parte della campagna di Woodvetia, 20 personaggi in legno da personalità svizzere sono stati creati, ovviamente in Legno Svizzero. Ogni scultura è stata realizzata con un tipo di legno diverso. Il legno proviene sempre dalla stessa regione della persona raffigurata o dalla regione in cui quest’ultima è stata attiva.

L’artista Inigo Gheyselinck ha realizzato queste sculture dall’aspetto e dalle dimensioni realistiche nel corso di un complesso processo di creazione.


Marie Tussaud (1761–1850)

Secondo alcune informazioni, Marie Tussaud sarebbe nata a Berna nel 1760. Più probabilmente nacque a Strasburgo nel 1761 con il nome di Anna Maria Grosholtz, figlia di un figlio di boia o figlia illegittima di un medico e realizzatore di sculture di cera. Nonostante molti elementi dell’autobiografia di Tussaud siano leggenda, una cosa è certa: Marie Tussaud ha seguito la sua strada con perseveranza, nonostante le turbolenze che hanno caratterizzato la sua epoca, e con la fondazione dell’omonimo museo delle cere a Londra ha posto le basi per un successo internazionale.

La scultura Woodvetia di Marie Tussaud è stata realizzata in Legno Svizzero. Il tiglio selvatico proviene dalla città di Berna. L’albero ha circa 175 anni.

La scultura si trova qui:
Arboretum Aubonne, 1170 Aubonne

Auguste Piccard (1884–1962)

Nel 1931 l’ingegnere e fisico nato a Basilea fu il primo uomo a penetrare nella stratosfera a bordo di un pallone aerostatico. Nel 1953 Auguste Piccard, insieme a suo figlio Jacques, è stato il primo uomo a immergersi fino a una profondità di 3’150 metri. Tuttavia Auguste Piccard non vive queste esperienze estreme per il gusto dell’avventura, bensì per puro interesse per la ricerca scientifica. I suoi successi e le sue spedizioni pericolose continuano a ispirare i giovani ricercatori alla ricerca di una maniera creativa di sperimentare i limiti del dimostrabile, uno per tutti Bertrand Piccard, il nipote di Auguste.

La scultura Woodvetia di Auguste Piccard è stata realizzata in Legno Svizzero. L’ontano proviene da Allschwil e ha circa 70 anni.

La scultura si trova qui:
Espace Ballon Château-d’OEx, 1660 Château-d’OEx

Johanna Spyri (1827–1901)

Nata a Hirzel nel canton Zurigo, Johanna Spyri trovò l’ispirazione per il suo racconto più famoso nella Signoria Grigionese. Durante una passeggiata a Jenins, così narra la leggenda, la storia di Heidi ha preso forma nella sua mente. Ha messo tutto su carta nel giro di poche settimane, creando uno dei libri per bambini e per ragazzi che ad oggi rientra tra i più amati e celebri del mondo.

La scultura Woodvetia di Johanna Spyri è stata realizzata in Legno Svizzero, più precisamente con il legno di un pino silvestre di circa 203 anni di Maienfeld, il paese di Heidi e di suo nonno.

La scultura si trova qui:
Heididorf, 7304 Maienfeld

Lux Guyer (1894–1955)

Lux Guyer fu la prima architetta a lavorare come libera professionista in Svizzera e ad aprire un proprio studio. Dopo aver frequentato la Scuola di arti applicate a Zurigo, seguì i corsi del Politecnico federale di Zurigo come uditrice. Lux Guyer studiò anche storia dell’arte a Firenze e lavorò in vari studi d’architettura a Zurigo e a Berlino. Nel 1927 divenne architetto principale della prima Esposizione nazionale del lavoro femminile, inaugurata l’anno successivo a Berna.

La scultura Woodvetia di Lux Guyer è stata realizzata in Legno Svizzero. Il legno proviene da un noce di Zurigo-Höngg e ha 95 anni.

La scultura si trova qui:
Ballenberg Freilichtmuseum der Schweiz, 3858 Hofstetten bei Brienz

Simon Ammann (*1981)

Il saltatore originario del Toggenburg Simon Ammann è l’atleta svizzero più rinomato e di maggiore successo alle Olimpiadi invernali. Ha ottenuto tra l’altro quattro medaglie d’oro individuali alle Olimpiadi, nel 2007 ha vinto i campionati mondiali sul trampolino gigante di Sapporo e ha dominato la Coppa del mondo nella stagione 2009/10. Nello stesso anno è diventato anche campione del mondo di volo con gli sci. Simon Ammann è stato nominato già due volte sportivo svizzero dell’anno.

La scultura Woodvetia di Simon Ammann è stata realizzata in Legno Svizzero. L’abete rosso proviene dalla regione del Toggenburg (SG) e ha circa 125 anni.

La scultura si trova qui:
Chäserrugg, 9657 Alt St. Johann

Simone Niggli-Luder (*1978)

Nata a Burgdorf (BE), Simone Niggli-Luder è l’orientista di maggiore successo al mondo di tutti i tempi. Nel corso della sua carriera ha vinto 23 titoli mondiali (incredibile!) ed è stata nominata per tre volte sportiva svizzera dell’anno. Laureata in biologia, si è ritirata dallo sport professionale nel 2013. Continua a impegnarsi con passione per la preservazione dell’ambiente.

La scultura Woodvetia di Simone Niggli-Luder è stata realizzata in Legno Svizzero. Il frassino centenario proviene da Münsingen (BE).

La scultura si trova qui:
Bildungszentrum Wald, 3250 Lyss

Giovanni Segantini (1858–1899)

Giovanni Segantini nacque ad Arco, allora sotto l’Impero austriaco. Dopo gli studi nell’Italia settentrionale, nel 1886 il pittore si trasferì nei Grigioni con tutta la famiglia. Nel cercare i suoi motivi alpini, Giovanni Segantini si spostava sempre più in alto in montagna. Quando nel 1899 morì sullo Schafberg, sopra Pontresina, era già tra i pittori meglio pagati del suo tempo.

La scultura Woodvetia di Giovanni Segantini è stata realizzata in Legno Svizzero. Il cembro utilizzato per la statua viene dallo Schafberg, nell’Engadina. L’albero ha 150 anni circa.

La scultura si trova qui:
Parc Ela, 7453 Tinizong

Iris von Roten (1917–1990)

La giurista di Basilea è stata una delle femministe più importanti per la Svizzera. Nel suo libro Frauen im Laufgitter pubblicato nel 1958, Iris von Roten analizzò la situazione delle donne in Svizzera. Fu uno scandalo. E non solo, occorre ricordarlo, tra gli uomini: la sua opera era troppo radicale anche per numerose propugnatrici dei diritti delle donne. Con le sue pretese di indipendenza e parità di diritti, Iris von Roten ha dato un notevole impulso al movimento femminista.

La scultura Woodvetia di Iris von Roten è stata realizzata in Legno Svizzero. La robinia dalla quale è stata ricavata la scultura aveva circa 70 anni e proviene dalla città di Basilea.

La scultura si trova qui:
Universitätsbibliothek Basel, 4056 Basel

Carla Del Ponte (*1947)

L’infaticabile giurista Carla Del Ponte è stata procuratrice pubblica del Canton Ticino e in seguito procuratrice generale della Confederazione. Nel 1999 è stata nominata procuratrice capo del Tribunale penale internazionale per i crimini di guerra nell’ex Jugoslavia e per il genocidio in Ruanda. Attraverso il suo indefesso impegno in favore dei diritti umani, Carla Del Ponte dà testimonianza della tradizione umanitaria della Svizzera.

Il castagno svizzero dal quale è stata ricavata la figura Woodvetia di Carla Del Ponte ha circa 65 anni e proviene da Vira, nel canton Ticino.

La scultura si trova qui:
Posizionamento a rotazione nella regione della Svizzera centrale

Alfred Escher (1819–1882)

L’imprenditore, politico e pioniere visionario ha forgiato in modo decisivo la Svizzera moderna come la conosciamo oggi. Ad esempio è all’operato di Alfred Escher che dobbiamo il completamento del primo tunnel ferroviario attraverso il massiccio del San Gottardo. Inoltre egli rientra tra i cofondatori di quelle che poi sarebbero diventate l’ETH, Credit Suisse e Swiss Life. Tuttavia non ebbe mai il privilegio di attraversare il «suo» tunnel del Gottardo.

La scultura Woodvetia di Alfred Escher è stata realizzata in Legno Svizzero, partendo da una quercia di circa 150 anni di Regensdorf. Il legno è stato scelto in onore del pioniere della ferrovia: ai tempi di Escher le traverse dei binari venivano realizzate esclusivamente in legno di quercia.

La scultura si trova qui:
SBB Gotthard Panorama Express, Luzern-Lugano

Gottlieb Duttweiler (1888–1962)

Questo leggendario imprenditore e politico ha gettato le basi del suo grande successo nel 1925, quando la sua Migros SA fece partire cinque veicoli destinati alla vendita di prodotti di uso quotidiano. Nel 1941, Gottlieb Duttweiler fondò la cooperativa Migros, ad oggi la più grande azienda di commercio al dettaglio in Svizzera. Con la sua lungimiranza e il suo impegno sociale, «Dutti» ha scritto un capitolo importante nella storia economica più recente del paese.

La scultura Woodvetia di Gottlieb Duttweiler è stata realizzata in Legno Svizzero. Il tasso duro e coriaceo di Uetliberg ha circa 150 anni.

La scultura si trova qui:
Park im Grüene, 8803 Rüschlikon

Rudolf Olgiati (1910–1995)

L’architetto Rudolf Olgiati ha coniugato con armonia tradizione e modernità nelle sue opere, definendo uno stile tutto suo. La sua attività si è concentrata nei Grigioni, il suo cantone d’origine, ispirata dalle tecniche edilizie tradizionali della popolazione delle montagne locali. Le sue opere, tuttavia, sono anche note ben oltre i confini della Svizzera.

La scultura Woodvetia di Rudolf Olgiati è stata realizzata in Legno Svizzero. Il larice proviene da Flims (GR) e ha 95 anni.

La scultura si trova qui:
Berner Fachhochschule Architektur, Holz und Bau, 2504 Biel/Bienne

Guillaume-Henri Dufour (1787–1875)

Guillaume-Henri Dufour è stato ingegnere e cartografo nonché il primo generale del giovane Stato federale svizzero. Nel 1847 l’ufficiale ricevette dalla Dieta federale l’incarico di sciogliere il Sonderbund. Dufour riuscì a concludere la guerra del Sonderbund con un numero di vittime ridotto. In questo modo creò dei requisiti importanti per la fondazione della Svizzera moderna, avvenuta nel 1848. Guillaume-Henri Dufour non fu solo un militare accorto ma anche uno scienziato di grande spessore. È a lui che si deve la prima cartina topografica dell’intero territorio svizzero, la carta Dufour.

La scultura Woodvetia di Guillaume-Henri Dufour è stata realizzata in Legno Svizzero. L’abete di Douglas proviene da Ginevra e ha circa 115 anni.

La scultura si trova qui:
Armee-Ausbildungszentrum, 6000 Luzern

Hildegard Kissling (*1950)

Hildegard Kissling è nata nel canton Turgovia nel 1950 e ha concluso una formazione per il ruolo di centralinista. Ha lavorato presso il leggendario servizio di assistenza 11. Al termine di un soggiorno all’estero ad Amburgo durato quattro anni, è tornata nella natia Svizzera. In seguito a diversi anni presso la PTT, ha lavorato presso la stazione federale di ricerca agronomica fino alla pensione. Hildegard Kissling ha una rapporto molto stretto con il bosco e non perde occasione per esplorarlo con i suoi bastoni Nordic Walking.

La figura Woodvetia di Hildegard Kissling è stata realizzata da un olmo di montagna del canton Berna. L’albero ha 90 anni.

La scultura si trova qui:
Amt für Umwelt, Verwaltungsgebäude Promenade, 8510 Frauenfeld

Kathrin Altwegg (*1951)

In realtà Kathrin Altwegg avrebbe voluto diventare capitano di una nave oppure archeologa. Poi, però, si decise per le scienze naturali e all’inizio degli anni Settanta intraprese lo studio della fisica a Basilea; l’unica donna del suo anno. L’astrofisica ha fatto furore tra il 2014 e il 2016, quando la sonda spaziale Rosetta esaminò la cometa Chury. Kathrin Altwegg era responsabile per lo strumento di misurazione Rosina che ha analizzato la composizione della cometa.

La scultura Woodvetia di Kathrin Altwegg è stata realizzata in Legno Svizzero. Il carpine bianco di 65 anni proviene da Balsthal, nel canton Soletta.

La scultura si trova qui:
Verkehrshaus der Schweiz, 6006 Luzern

Polo Hofer (1945–2017)

Noto musicista e cantante, è considerato il padre del Mundartrock, rock dialettale svizzero tedesco. La sua musica ha segnato il tempo della scena musicale locale da oltre 50 anni. «Polo National» ha scritto centinaia di canzoni nel corso della sua carriera e il suo lavoro ha ottenuto numerosi riconoscimenti.

La scultura Woodvetia di Polo Hofer è stata realizzata in Legno Svizzero. L’abete bianco ha 115 anni ed è cresciuto a Interlaken (BE), località di origine dell’artista.

La scultura si trova qui:
Mühle Hunziken Konzert AG, 3113 Rubigen

Gilberte de Courgenay (1896–1957)

Gilberte de Courgenay, all’anagrafe Gilberte Montavon, è entrata nella leggenda nel corso della prima guerra mondiale. Impiegata nell’impresa dei genitori, il ristorante Hôtel de la Gare di Courgenay, ha servito migliaia di soldati e ufficiali che hanno apprezzato enormemente il suo buon umore. Durante la seconda guerra mondiale, Gilberte Montavon è divenuta un vero e proprio simbolo del patriottismo, raccontato sul grande schermo nel film Gilberte de Courgenay con protagonista Anne-Marie Blanc.

La scultura Woodvetia di Gilberte Montavon è stata realizzata in faggio di 105 anni proveniente da Courgenay, nel canton Giura.

La scultura si trova qui:
Hôtel-Restaurant de La Petite Gilberte, 2950 Courgenay

Henry Dunant (1828–1910)

La tragica sorte dei feriti dopo la battaglia di Solferino (1859) è narrata dal giovane commesso viaggiatore Dunant nel suo libro Un souvenir de Solferino, pubblicato nel 1862. Un anno dopo Henry Dunant fondò il Comitato internazionale di soccorso ai feriti, che dal 1876 presta assistenza in tutto il mondo con il nome di Comitato internazionale della Croce Rossa. Per questo motivo Dunant ricevette nel 1901 il primo Nobel per la pace della storia.

La scultura Woodvetia di Henry Dunant è stata realizzata in Legno Svizzero. Il legno d’acero è originario di Ginevra, come Henry Dunant, e ha circa 90 anni.

La scultura si trova qui:
Schweizerisches Rotes Kreuz, 3001 Bern

Dimitri (1935–2016)

Dimitri sognava di diventare clown già da bambino. Dopo aver concluso l’apprendistato di vasaio, ha svolto le prime esperienze lavorative studiando pantomima, acrobatica, funambolismo, chitarra e molto altro. Nel 1959 si è esibito per la prima volta da solista ad Ascona. Nel 1975 ha fondato a Verscio la Scuola Teatro Dimitri (oggi Accademia Teatro Dimitri), che tuttora gode di fama mondiale. Dimitri, il più grande clown della Svizzera, è venuto a mancare nel 2016.

La figura Woodvetia di Dimitri è stata realizzata in Legno Svizzero. Il ciliegio proviene dal Ticino e ha circa 50 anni.

La scultura si trova qui:
Parco botanico del Cantone Ticino, 6614 Isole di Brissago

Stress (*1977)

Il rapper Stress è nato a Tallinn, in Estonia. All’età di dodici anni si trasferì con la famiglia a Losanna, in Svizzera. Nella sua musica, molto varia, Stress riprende in modo mirato temi sociali di attualità, come il razzismo o la tutela ambientale. E ci riesce: vincitore per ben nove volte dello Swiss Music Awards, nel 2009 ha ottenuto il premio Fischhof della Fondazione contro il razzismo e l’antisemitismo.

La scultura Woodvetia di Stress è stata realizzata in Legno Svizzero. La betulla bianca utilizzata ha circa 40 anni, la stessa età di Stress, e proviene da Losanna.

Download Booklet


Nota: il prestito delle sculture non è più possibile.

Cosa stai cercando?