Acquistare Legno Svizzero per costruire

Ecco come potete impegnarvi a favore del Legno Svizzero

Committenti privati o amministrazioni pubbliche; ingegneri, architetti, designer di interni o sub-fornitori: chi è coinvolto nella progettazione e realizzazione di oggetti e costruzioni può sostenere il legno svizzero e il suo utilizzo sostenibile.

Legno Svizzero in progetti di costruzione privati e commerciali

Per un committente privato, la richiesta di Legno Svizzero è possibile senza limitazioni. Di principio, tutti i fornitori sono tenuti per legge a indicare l’origine del legno ed è anche possibile richiedere una corrispondente dichiarazione. I seguenti suggerimenti vi mostrano come potete prescrivere l’utilizzo di legno svizzero nei progetti di costruzioni privati e commerciali. (Nel caso di assegnazione di appalti pubblici il procedimento è un po’ diverso. Qui potete trovare maggiori informazioni sulla pianificazione e sulla costruzione di Legno Svizzero, nel caso di bandi pubblici.)

Linee guida per progetti di costruzione privati e commerciali

La richiesta di una quantità elevata di legno e di Legno Svizzero andrebbe predisposta il prima possibile, idealmente durante la fase preliminare di discussione del progetto. In questo modo è possibile intervenire sul sistema di costruzione senza spese supplementari per la progettazione e concordare tale sistema per i prodotti in legno disponibili. Se necessitate del supporto di esperti che hanno familiarità con le costruzioni in legno e con le sue caratteristiche, saremo lieti di fornirvi informazioni tramite una consulenza specialistica proposta dalla Lignum, tel. 044 267 47 83).

Per il vostro oggetto scegliete un sistema di costruzione in legno e/o un’impresa di costruzioni in legno certificati con il Label Legno Svizzero. Nella nostra pagina web potete trovare una panoramica aggiornata delle imprese certificate nella vostra regione.

Costruire con il legno svizzero può e dovrebbe essere previsto. Il modo migliore per prevedere l’uso del legno è quello di indicarlo espressamente nel bando di concorso o nel capitolato di appalto, tramite specifiche posizioni di riserva (posizioni R) del catalogo delle posizioni normalizzate (CPN). A seconda del sistema di costruzione, è possibile che determinati prodotti non siano disponibili in legno svizzero, soprattutto pannelli OSB e in fibra di legno. Il testo della posizione è redatto come segue:

«Va utilizzato legno svizzero, se possibile legno certificato con il marchio Legno Svizzero della Lignum. Nel caso di prodotti non disponibili in legno svizzero, va dichiarata l’origine. Documentazione: su richiesta del committente, va preparato un dossier con i relativi bollettini di consegna.»

Idealmente, l’origine del legno viene definita per tutti i prodotti già nell’ambito dell'offerta.

Al fine di esporre i costi della realizzazione in legno svizzero, è possibile richiedere la variante «Legno Svizzero». Il modo migliore per farlo è ancora un volta nel bando di concorso o nel capitolato di appalto, dove a seconda della posizione va inserito un prezzo per la variante «Legno Svizzero». In base alla proposta d’offerta è possibile scegliere se indicare solo singole posizioni o tutte le posizioni in Legno Svizzero.

Cosa stai cercando?