«Adoro caricare la stufa con le mani. Il fuoco di legna mi scalda tutta la cucina – e anche il cuore.»
«Adoro caricare la stufa con le mani. Il fuoco di legna mi scalda tutta la cucina – e anche il cuore.»
«Forniamo energia pulita della regione pronta per la stufa. Ciò rimpiazza combustibili fossili d'importazione.»
«Forniamo energia pulita della regione pronta per la stufa. Ciò rimpiazza combustibili fossili d'importazione.»
«Apprezzo il posto di lavoro in prossimità. Mi rimane così più energia per ricavare la miglior qualità dalla materia prima.»
«Apprezzo il posto di lavoro in prossimità. Mi rimane così più energia per ricavare la miglior qualità dalla materia prima.»
«Il bosco è la scorta di materia prima davanti casa. La legna non viene da lontano e si rispetta il clima.»
«Il bosco è la scorta di materia prima davanti casa. La legna non viene da lontano e si rispetta il clima.»
«Che bello vedere il bosco che ricresce! Utilizzato con cautela, fornirà energia rinnovabile anche ai miei nipoti.»
«Che bello vedere il bosco che ricresce! Utilizzato con cautela, fornirà energia rinnovabile anche ai miei nipoti.»

Il bosco svizzero ha legno a sufficienza

Il bosco svizzero copre un terzo del territorio nazionale. Il 30% circa della superficie forestale è di proprietà privata, il 35% appartiene a organizzazioni prive di autorità fiscale, come patriziati e corporazioni, il 30% appartiene ai Comuni e il 5% è di proprietà della Confederazione e dei Cantoni. La nostra legge sulle foreste protegge la superficie forestale e assicura alla popolazione il libero accesso, anche nel bosco privato.

La legge forestale svizzera è una delle più severe al mondo. Essa garantisce una gestione naturalistica e sostenibile. Il bosco riceve le cure che gli permettono di soddisfare in modo ottimale le esigenze più svariate: come spazio vitale per piante e animali, come bosco di protezione, come spazio ricreativo e come fornitore della materia prima ecologica rappresentata dal legno. Per far sì che il bosco continui a fornire tutte le funzioni, dev'essere regolarmente rinnovato e curato. Chi fa uso di Legno Svizzero contribuisce dunque a far sì che il bosco resti vigoroso e stabile.

Ogni anno ricrescono 10 milioni di metri cubi di legname: un cubo di 215 metri di lato! Con questa pregiata materia prima si creano travi, assi, pavimenti, mobili, giocattoli, fibre per l'abbigliamento o per la carta. Il legno trova inoltre crescente impiego come vettore energetico, in forma di pellet, di cippato o di legna in pezzi. Il legno aumenta costantemente d'importanza quale materiale da costruzione: è neutro per il clima, si presta ottimamente per l'efficienza energetica delle nuove costruzioni e degli addensamenti nello spazio urbano, offrendo un elevato comfort abitativo.

Si reca danno al bosco svizzero acquistando Legno Svizzero?

Al contrario! La cura del bosco comporta anche la raccolta del legname. I proprietari di boschi non prelevano più alberi di quanti ne ricrescano. Curano il bosco, affinché si mantenga sano nel corso delle generazioni, fornendo alla nostra società spazio per il tempo libero, protezione dai pericoli naturali e acqua potabile purificata. Con l'acquisto di legno indigeno si favorisce un bosco sano e stabile.

Si può essere sicuri che non avviene sfruttamento selvaggio e taglio raso nel bosco svizzero?

AIn ogni caso. La legge forestale svizzera è una delle più severe a livello mondiale e protegge il nostro bosco in modo esemplare. I tagli di legname devono per esempio essere autorizzati dal cantone. I tagli rasi, lo sfruttamento selvaggio e i dissodamenti non sono permessi.

Le gigantesche macchine della raccolta rovinano il bosco?

I danni sono evitati nella misura del possibile e non si circola in lungo e in largo nel bosco. Le macchine forestali sono impiegate in modo molto mirato e rispettoso sui percorsi e sugli spazi previsti. Esse agevolano il duro e pericoloso lavoro dei professionisti del bosco.

C'è poi legno a sufficienza nel nostro bosco?

Ogni tre secondi, nel bosco svizzero ricresce l'equivalente di un cubo di legno di metri 1x1x1. A lungo termine, possiamo abbattere alberi solo nella misura di quanti ne ricrescono. Ciononostante, siamo ben lontani dallo sfruttare completamente il potenziale; le riserve sono aumentate e ci sono boschi che invecchiano troppo. Annualmente si raccolgono solo due terzi circa del legname utilizzabile. Il legno è una delle materie prime più naturali della Svizzera, ne abbiamo a sufficienza – anche per le prossime generazioni.

L'utilizzazione mette in pericolo lo spazio vitale di animali e piante?

Per nulla: nel bosco si trova quasi la metà della fauna e della flora vivente in Svizzera. L'utilizzazione luce nel bosco e aiuta a incrementare la biodiversità. Nelle riserve forestali integrali si rinuncia completamente all'utilizzazione del legname. In esse possono vivere le specie che prediligono boschi oscuri, con molti alberi decrepiti e legno morto. Nelle riserve forestali particolari si interviene in base agli obiettivi, per esempio apportando luce per favorire orchidee rare.

Cosa accade lasciando il bosco all'evoluzione naturale?

Il bosco offre alla società spazio per il tempo libero, protezione dai pericoli naturali, fornisce la materia prima legno, purifica l'acqua rendendola potabile e quant'altro. Per far sì che il bosco possa fornire sempre le funzioni auspicate, sono necessari interventi antropici mirati. Un bosco lasciato a se stesso invecchierebbe troppo, diventando temporaneamente instabile; l'azione protettiva non sarebbe più assicurata e diventerebbe difficile e pericoloso transitarvi.

Chi decide la quantità di legname che si preleva dal bosco?

Ogni bosco ha dei proprietari, che devono ponderare quali sono i costi e i ricavi dell'utilizzazione del legname. La decisione in merito a quando, quanti e quali alberi abbattere è presa con il forestale competente, il quale garantisce che la superficie di taglio e il volume del prelievo si mantengano entro i limiti della legge.

Perché il bosco ha spesso un aspetto disordinato dopo la raccolta del legname?

Dopo un taglio, i rami, le foglie e gli aghi rimangono nel bosco, poiché contengono sostanze nutritive che la decomposizione restituisce al suolo forestale. I mucchi di ramaglia sono buoni nascondigli per molti animali del bosco, offrono foraggio, riparo o materiale per i nidi degli uccelli.

In quale proporzione il bosco svizzero è contraddistinto da un marchio ecologico?

La metà circa dei boschi svizzeri è certificato FSC o PEFC; alcuni presentano i due marchi contemporaneamente, dato che gli standard sono abbastanza simili. La superficie certificata produce circa due terzi di tutto il legname utilizzato. Di principio, in Svizzera tutto il legname è caratterizzato dalla sostenibilità, poiché è il prodotto di una legge forestale severa ed esemplare a livello mondiale. Il marchio d'origine Legno Svizzero contraddistingue perciò il 100% della superficie forestale nazionale.